• 0
      1. Il tuo carrello è vuoto
    • prodotto(i)0,00
Welcome to our Lefty Blog

The Lefty Post

READ OUR BLOG

Sei pronto per la Südtirol Dolomiti Superbike?

Alla Südtirol Dolomiti Superbike ci saremo anche noi del Lefty Service Center, ci troverete presso lo stand del team Cannondale RHracing per l’assistenza pre-gara sulle Lefty.

Saremo operativi a partire dalle ore 9 di giovedì 11 luglio.

Da oltre 24 anni, la gara di mountain bike Dolomiti Superbike è un vero must per tutti gli appassionati della mountain bike. Questa spettacolare gara di mountain bike nelle Dolomiti è tra le più amate in tutta Europa, e lo dimostra il numero sempre crescente di partecipanti. Inoltre, la Dolomiti Superbike ha la reputazione di essere una delle gare di mountain bike più dure, non solo in Alto Adige.

Leggi tutto su http://www.dolomitisuperbike.com/it

Cannondale e Lefty Service Center alla Colli della Sabina

È con grande piacere che ti invitiamo a questo importante evento all’insegna della Mountain Bike il 24/25 aprile, a due passi da Roma, dove ti faremo scoprire la miglior sospensione da XC che sia stata mai progettata, la Lefty Ocho.

Sarà una grande occasione per conoscere tutti i segreti sul setting e sulle performance della Lefty Ocho ma sopratutto su come tenerla sempre in ordine ed efficienza con un programma di manutenzione ad Hoc; cosa e come fare in tutte le occasioni per tenere la tua Lefty sempre al Top delle performance.

Durante l’evento ci sarà l’opportunità di vedere e provare la gamma Strada e Mountain, tradizionali ed elettriche, della flotta Cannondale. Per voi gadgets Cannondale fino ad esaurimento.

La Colli della Sabina è un importante evento per il settore ciclo di tutto il centro Italia ma sopratutto della capitale e dintorni. Insomma, se sei un appassionato, sarà per te impossibile mancare a questo appuntamento!!

Siete pronti per un giro su una Fsi o Scalpel?

Siete pronti per questo week-end all’insegna del ciclismo a Formello il 6 e 7 ottobre 2018?

Il Lefty Service Center sarà presso lo stand Cannondale dell’Italian Bike Shop, la fiera itinerante dedicata alla prova di mtb, e-mtb, strada, e-road bike, gravel, enduro, urban bike.

Ma per gli appassionati di mountain bike pro sarà un’occasione unica per scoprire e testare la nuova Fsi e Scalpel equipaggiate con la Lefty Ocho. Noi saremo a vostra disposizione per prepararvi la Ocho e le altre sospensioni al top delle performance.

Non mancare!

Lefty maintenance: Pulizia e lubrificazione del telescopico

Abbiamo deciso di aprire questa nuova rubrica per guidare il “Lefty biker” ad una corretta cura e manutenzione della sua sospensione.

Partiamo dall’operazione più semplice ma molto importante, ovvero la pulizia e lubrificazione del sistema telescopico.

Il sistema telescopico delle Hybrid, Hybrid 2.0, Supermax, Oliver e Olaf funziona a bagno d’olio, tutti i componenti del sistema di scorrimento, cioè i cuscinetti, le piste, la boccola con il paraolio, lo stelo e il fodero compongono il sistema di scorrimento. Questo dev’essere necessariamente ben pulito e lubrificato in quanto l’olio lubrificante a contatto con agenti esterni come acqua, fango, polvere e anche piccolissime particelle interne dovute all’usura possono diventare abrasive e consumare precocemente la parte più esposta, lo stelo (Inner Leg) ed in particolare l’anodizzazione dura dello stesso.

Il consumo dell’anodizzazione produce la perdita del lubrificante ed è molto pericoloso in quanto la zona è in prossimità dell’impianto frenante della vostra bici e quindi una parte di esso potrebbe contaminare le pastiglie freno con i relativi rischi.

È un intervento molto semplice, come dicevamo, che allunga sensibilmente la vita dello stelo e ci fa risparmiare parecchi soldi (parliamo più o meno di € 350,00 in base al modello di Lefty per la revisione del telescopico e la sostituzione dello stelo, intervento di cui parleremo nelle prossime puntate). Questo intervento potete farlo da soli oppure presso qualsiasi officina specializzata. Il prezzo che suggeriamo per questo intervento è di € 25,00, il prezzo di acquisto del kit della RSP è di circa 15,00 €

Per la Lefty Hybrid 2.0 dovrete dotarvi di una chiave a bussola da 36 per svitare il tappo superiore (facendo attenzione a non rovinarlo, perché è la parte superiore della cartuccia stessa) che assicura la cartuccia al fodero, invece per la Lefty Hybrid, dovrete usare, per svitare il ghiera superiore, la chiave per i movimenti centrali Shimano. Se avete il comando remoto, sulla Hybrid 2 dovrete prima toglierlo dalla Lefty con una brugola da 2mm andando a svitare solamente le due vitine laterali (non il centrale!! che comunque è una torx – vedi foto nella galleria), per la Hybrid 1 invece viene via direttamente quando svitate il collare. Non è necessario togliere l’aria dalla Lefty per questo intervento. Svitato il tappo o collare fate scendere il fodero facendo pressione sul manubrio fino a vedere la cartuccia. A questo punto potete versare all’interno lo sgrassante monouso contenuto nel kit RSP. Fate scendere e salire il fodero della vostra Lefty dal manubrio in modo da far penetrare il liquido tra i cuscinetti e le piste di scorrimento, fate attenzione sulla Hybrid 2 a non sbattere e danneggiare la parte filettata del tappo. Lo sgrassante serve a fluidificare l’olio vecchio che si trova all’interno. A questo punto infilate uno straccio o carta tra tappo e fodero Lefty e rovesciate la bici, togliete lo straccio e fate scendere via tutto il liquido dentro una bacinella, anche qui, su e giù, afferrando la ruota fate scorrere lo stelo lentamente per facilitare la fuoriuscita. Riportate la bici in posizione e versate il liquido lubrificante, ora potete richiudere il tappo/collare. Controllate sempre nelle prime uscite che dal paraolio non scenda olio, in tal caso la forcella va fermata e mandata all’assistenza ufficiale per gli opportuni controlli e riparazioni.
Per questa operazione non servono più di 15 minuti e oltreché prolungare come già detto la vita della vostra Lefty migliorare il funzionamento della stessa.

Nella prossima puntata parleremo della revisione idraulica. Vi daremo alcuni consigli soprattutto sui prezzi dell’intervento.

#Lefty # CorrectMaintenance# #TopOfPerformance# #RideCannondale

Il Lefty Service Center seguirà il tour di Shimano Steps Italian Bike Test

Il Lefty Service Center seguirà il tour di Shimano Steps Italian Bike Test per farvi provare al top delle performance le nuove Scalpel e Fsi che equipaggiano la Lefty Ocho.

Primo appuntamento con i Bike test sarà la Lombardia, a Samarate. Ci troverete presso lo stand Cannondale. A seguire la Toscana, il Lazio e la Sicilia.

Tutte le info sulla manifestazione nel link. http://italianbiketest.com

System Six, Faster up

Dire che la SystemSix vanta un approccio unico alla diminuzione della resistenza aerodinamica sarebbe davvero riduttivo. Il nostro approccio olistico alla velocità rappresenta il massimo che una bicicletta da corsa progettata da zero possa offrire. Progettata da zero? Proprio così. L’intero progetto della SystemSix è nato dal desiderio di realizzare la ruota più veloce possibile per i volumi moderni di pneumatici. E da lì siamo passati a sviluppare il telaio, la forcella, il reggisella, il manubrio, l’attacco manubrio e le ruote, considerando questi elementi come un sistema unico incentrato sulla velocità. Abbiamo sfruttato al massimo l’ottimizzazione della compatibilità con i soli freni a disco, personalizzato i profili dei tubi del telaio per controllare costantemente il flusso d’aria e sviluppato una combinazione manubrio-attacco perfetta per la velocità e con un assetto eccezionale. E così siamo arrivati a ottenere i migliori dati nella galleria del vento che abbiamo mai visto. Il tutto mantenendo la bici conforme alle normative UCI.

I FONDAMENTALI DELLA CORSA
Il telaio e la forcella della SystemSix, gli elementi fondamentali del sistema più veloce al mondo, sono alla base della sua eccezionale velocità. La forma di ciascun tubo è stata studiata accuratamente per essere il più possibile immune alla resistenza aerodinamica. La deliberata asimmetria è pensata per ottenere una risposta istantanea ai freni a disco e al carico di pedalata. Questa bicicletta possiede una maneggevolezza impeccabile e permette di provare una classica sensazione da corsa su strada grazie alla geometria derivata dalla nostra eccezionale SuperSix EVO. In più, è arricchita da decine di altri dettagli, pensati per renderti ancora più veloce e non deluderti mai.

OTTIMIZZATA CONTRO TUTTI GLI ASPETTI DELLA RESISTENZA AERODINAMICA.
Progettata per battere la resistenza aerodinamica.
Ogni sezione del telaio e della forcella è fornita di profili alari unici, con diversi angoli di troncatura realizzati per far scorrere il flusso d’aria lungo gli angoli di imbardata importanti e ridurre al minimo la resistenza aerodinamica. 

La variazione di angolazione.
La forma particolare della variazione di angolazione del tubo sterzo devia il flusso d’aria che scorre verso l’alto lungo lo stelo della forcella, incanalandolo verso il basso. Questo evita che il flusso d’aria della forcella si mescoli alla scia del tubo sterzo, andando a disturbare così l’aria sulla testa della forcella. 

Forcella slanciata.
La zona della testa della forcella è libera dalle costrizioni dei freni a pattino e risulta, quindi, radicalmente diversa da quella delle bici da corsa tradizionali. È elegantemente integrata con il telaio per ottenere una resistenza aerodinamica ridotta al minimo. Sono presenti spazi ampi per pneumatici più grandi e un flusso d’aria più efficiente. È dotata di steli asimmetrici per gestire meglio il carico dei freni a disco.

GRANDE È MEGLIO
Pensate come il primo componente del design SystemSix, le nostre innovative ruote KNØT64 sono di per sé uno straordinario ritrovato ingegneristico. Progettate per eliminare la penalizzazione della resistenza aerodinamica solitamente associata a pneumatici più larghi e per incorporare ruote all’avanguardia brevettate dai nostri amici della HED, le KNØT64 forniscono tutto il comfort, la resistenza al rotolamento e la tenuta di strada di pneumatici dal volume maggiore in uno dei set ruote più veloci al mondo. Il design per freni a disco è notevolmente più ampio rispetto a quello di altre ruote da corsa, e questa larghezza extra rende gli pneumatici piccoli più grandi (uno pneumatico 23c misura ben 26 mm sulla nostra ruota) e permette un passaggio fluido del flusso d’aria sugli pneumatici più larghi fino al cerchio, massimizzando l’aderenza e riducendo al minimo la resistenza aerodinamica. Anche se sono ruote ottimizzate per pneumatici da 26 mm (23c), con pneumatici più ampi il design KNØT64 mostra solo minimi cambiamenti nella resistenza aerodinamica, lasciando ai ciclisti l’opzione di sceglierne una misura più grande senza venirne rallentati. Pura velocità, senza compromessi.

SISTEMA DI CONTROLLO.
La SystemBar KNØT è una professionista della velocità, che offre la bassa resistenza aerodinamica e il look slanciato di un sistema manubrio-attacco a pezzo unico, ma si regola in modo personalizzato come con un sistema a due pezzi. Il manubrio in carbonio ha un’inclinazione regolabile di 8 gradi, in modo da poter essere configurato nella propria posizione ottimale. Il profilo alare troncato e arrotondato della sezione piatta mantiene consistente il flusso d’aria per tutte le inclinazioni e risulta più comodo da impugnare dei manubri con bordi di fuga appuntiti. 

Oltre a dare al manubrio un punto d’appoggio, l’attacco manubrio System Stem fa passare in modo ordinato i cavi dei freni e Di2 nel tubo sterzo attraverso una scanalatura nascosta: lavorarci sarà semplicissimo. Anche i distanziali apribili sono perfetti per chi ama mettere mano alla propria bici: permettono infatti di regolare facilmente l’altezza dello stack dell’attacco manubrio senza dover disconnettere i cavi. Veloce e semplice, il sogno segreto di ogni ciclista.

UN REGGISELLA ECCEZIONALE.
È un errore comune pensare che i reggisella non siano rilevanti per le prestazioni. In realtà il flusso d’aria in questa zona è significativamente più veloce rispetto a quello davanti alla bicicletta, a causa dell’accelerazione del flusso d’aria tra le gambe del ciclista. Il profilo alare troncato del reggisella SystemSix è un componente che ha un ruolo chiave nel rendere questa bicicletta la più veloce al mondo.

I NOSTRI CONTATTI